Nostro Figlio

Pesce d’aprile: 5 scherzi da fare in classe

Stampa
Pesce d’aprile: 5 scherzi da fare in classe
Shutterstock

Anche prendersi (bonariamente) gioco dei propri studenti può essere una preziosa lezione: ecco qualche consiglio per un pesce d'aprile... di classe

"Sapete che quest'anno la scuola finisce il 15 agosto?" Niente vacanze, solo interrogazioni in costume e, una volta alla settimana, sarà introdotta un’ora di karaoke. Non ci credete? Beh, fate bene, stavo scherzando, era un pesce d'aprile. Ma probabilmente se deste la notizia in classe qualche studente ci cascherebbe in pieno - e, a dirla tutta, andare a scuola in ciabatte a cantare canzoni non sarebbe nemmeno il peggiore degli scenari.

Il 1° aprile è la giornata consacrata agli scherzi, una sorta di secondo carnevale che ci autorizza a prenderci bonariamente gioco degli altri. In occasione di questa festività provo a suggerirvi cinque scherzi da fare ai vostri ragazzi. Con due avvertimenti: primo, occhio ad assicurarvi di non avere studenti permalosi. Secondo, ricordatevi che un bel gioco dura poco: lo scherzo deve nascere e morire il 1° aprile - non è che vi fate prendere la mano e iniziate a torturare i vostri studenti con beffe giornaliere.

5 SCHERZI PESCE D'APRILE PER LA CLASSE

  • Dite ai ragazzi che la scuola ha intenzione di regalare un uovo di Pasqua a ogni studente. Ma, e qui è lo scherzo vero e proprio, aggiungerete che siccome voi siete contro il cioccolato perché fa male ai denti, avete già informato il dirigente che la vostra sarà l’unica classe a non partecipare a questa iniziativa. Non vi resta che godervi le loro rimostranze cercando di restare seri. (Alla fine, presi dai sensi di colpa, comprerete almeno un cioccolatino per ogni studente per farvi perdonare).
  • Rivelate che proprio fuori la scuola ha aperto un negozio che regala videogiochi per la PS o la Switch, ma solo agli studenti con una nota di merito scritta quel giorno dall’insegnante. Per un’ora vi troverete davanti a una classe perfetta.
  • Spiegate che l’Unione Europea ha voluto unificare il sistema di voto di tutto il continente. Per questo motivo il massimo non è più 10, ma 11. Così, chi finora ha una media del 6, non ha ancora raggiunto la sufficienza… e dovrà deve fare ulteriori interrogazioni!
  • Copiate uno scherzo svedese del 1962: all’epoca le trasmissioni erano ancora in bianco e nero ma, il 1° aprile, l’emittente di stato convinse i telespettatori di poter guardare la tv a colori mettendo una calza di nylon davanti allo schermo. Potreste dire ai vostri studenti che, secondo le ultime ricerche scientifiche, mettendo i cellulari in una calza di nylon la batteria non si scarica mai!
  • Mostrate il video della Bbc in cui si vede una colonia di pinguini volanti! Era un pesce d’aprile del 2008 organizzato dal principale canale d’informazione britannico, ma voi... ditelo solo dopo aver visto le loro reazioni. (Il video lo si trova su YouTube).

A proposito dell’ultimo suggerimento, su Internet si trova ogni tipo di scherzo (persino le immagini di un albero di spaghetti in Svizzera - sempre uno scherzo della Bbc, quei gran burloni!). Occhio, però: non sempre si tratta di pesci d’aprile.

Più spesso sono bufale messe in giro da chi si diverte a confondere le acque. Il 1° aprile potrebbe essere la giornata giusta per parlare di fake news, e di quanto sia importante controllare le fonti quando si trova su internet una notizia incredibile - come negozi che regalano videogiochi o calze di nylon miracolose. Ma la lezioncina tenetevela per la fine dell’ora: prima, godetevi lo scherzo!

CATEGORY: 1