Nostro Figlio

Il gioco indovina chi in versione matematica

Stampa
Il gioco indovina chi in versione matematica
Shutterstock

Imparare la matematica divertendosi? Proponi alla tua classe una delle nostre sfide matematiche!

Oggi ti proponiamo una sfida sulla divisibilità: una versione matematica del noto gioco “Indovina chi!”. Si tratta di una sfida a trovare il numero individuato da una delle due squadre in gara in cui si suddivide la classe. Si possono solo fare domande a cui si possa solo rispondere sì oppure no. Giochiamo con i numeri pari da 2 a 50 o da 2 a 100 a piacere. I numeri saranno scritti su cartoncini e disposti in file per 5 (la prima sarà composta da 2, 4, 6, 8, 10) per un totale di 5 oppure 10 righe a seconda che si giochi con i numeri fino a 50 o fino a 100.

Come funziona la sfida matematica

Le domande riguarderanno la divisibilità per fattori primi, quindi si potrà chiedere: “il numero è divisibile ancora per 2?” (dato che per semplicità giochiamo con i pari saranno già tutti divisibili per 2), oppure: "è divisibile per 3?”, “è divisibile per 5?” e così via. Si può ovviamente ripetere la domanda con lo stesso divisore più volte. Saranno man mano girati e quindi esclusi una serie di numeri a seconda della risposta ricevuta.

Ad esempio se il numero sorteggiato all’insaputa della squadra che deve trovarlo è 24 alla domanda “è ancora divisibile per 2?” la risposta sarà "sì" e saranno coperti tutti i numeri non divisibili ancora per 2 (ovvero tutti quelli non multipli di 4).

sfida matematica

“È ancora divisibile per 2?” Alla nuova risposta affermativa resteranno in gioco solo i multipli di 8 ovvero i numeri divisibili per 2 per tre volte. Quindi se si gioca con numeri fino a 50 rimarranno scoperti 8, 16, 24, 32, 40, 48. A una ulteriore domanda: “è ancora divisibile per 2?” la risposta sarà "no" e saranno coperti 16, 32 e 48. Rimarranno solo 8, 24, 40. Se la domanda successiva sarà: “è divisibile per 3?” alla risposta affermativa si sarà scoperto che il numero è 24. Per ogni domanda fatta si riceve un cartoncino con il simbolo del punto di domanda.

Nel caso dell’esempio si riceveranno quindi 4 cartoncini. Poi le squadre si scambiano i ruoli. Il gioco può essere a tempo o con un certo numero di turni di gioco per squadra e vincerà la squadra che avrà totalizzato meno cartoncini. È conveniente procedere con domande che partano dai divisori più bassi ripetendo più volte la domanda con lo stesso divisore.

La variante del gioco all'aperto

Una variante da giocare anche all’aperto in cortile o in un prato con un numero consistente di alunni e comportare un po’ di movimento consiste nel fare entrare gli alunni nel ruolo dei numeri in gioco ognuno dei quali con un grande cartoncino con il numero di gara attaccato davanti oppure attaccato su un bastoncino a paletta e tenuto ben visibile in mano. In questa variante gli alunni con i numeri esclusi usciranno man mano dallo schieramento a righe e colonne. In questo caso ci sarà una squadra che cerca di indovinare il numero, una che conduce e in più un gruppo di alunni con il ruolo attivo di numeri in gioco.

E se vuoi sapere come spiegare le frazioni facilmente, scopri un'altra sfida matematica da proporre alla tua classe!

CATEGORY: 1