Nostro Figlio

15 libri da consigliare agli alunni della scuola primaria

Stampa
15 libri da consigliare agli alunni della scuola primaria
Getty Images

Consigli di lettura per gli alunni della scuola primaria. Ci sono libri per tutti i gusti e per tutte le classi

Per docenti e ragazzi, estate significa tempo più lento e più rilassato, quindi tempo per leggere ancora di più. Ed ecco allora la mia selezione di titoli di libri da consigliare agli alunni e alle alunne della scuola primaria. Per la classe Quinta, in particolare, dei titoli di libri perfetti per sentirsi un po’ più grandi e proiettarsi con coraggio ed entusiasmo verso la nuova dimensione della scuola secondaria. E per i docenti di alcune idee per proporre dei testi le cui tematiche possono essere riprese, da settembre in poi, una volta rientrati in classe.
Buona lettura!

CLASSE PRIMA

Titolo: Una balena va in montagna
Autore: Ester Armanino
Editore: Salani
Un albo molto poetico con le meravigliose illustrazioni di Nicola Magrin, autore, tra l’altro, delle splendide copertine di Paolo Cognetti. L’incontro tra una balena che vuole vedere la sorgente da cui nasce tutta l’acqua in cui vive e un bambino che vuole vedere il mare per la prima volta. L’incontro tra due mondi, il mare e la montagna, e la nascita di nuove amicizie.

Titolo: La scatola dei tesori
Autore: Inbar Heller Algazi
Editore: Superbaba
La nonna regala a Baldo una scatola da riempire di tesori. L’orsetto si incammina verso il bosco che è pieno di meraviglie, come orme di lupo, raggi di sole, tutte cose che non si possono mettere in una scatola! Ma ecco che Baldo sente una vocina che lo invita a seguirlo scoprendo che il bosco è anche un luogo di incontri inaspettati.

Titolo: Nina e Milo. Giornata di pesca, libro gioco
Autore: Marianne Dubuc
Editore: Orecchio acerbo
La mia scelta tra i vari libri ricade su un libro-gioco scritto in stampatello minuscolo e con un testo un po’ più corposo dei precedenti. Per lettori autonomi, curiosi e intraprendenti, ma anche per una lettura condivisa con l’adulto, per scoprire che si può divertirsi a costruire la storia e che la narrazione può prendere direzioni nuove e inaspettate.

CLASSE SECONDA

Titolo: Topo e talpa
Autore: Joyce Dunbar
Editore: Nomos
Almeno un racconto di Topo e Talpa non poteva mancare tra le mie proposte. E ovviamente questo volume è solo l’inizio, il primo passo per far conoscere ai bambini le avventure, le scoperte e gli imprevisti dei simpatici personaggi di Joyce Dunbar. Direi quindi una serie da proporre al completo!

Titolo: Tutti i cari animaletti
Autore: Ulf Nillson
Editore: Iperborea
Gli scrittori svedesi hanno la capacità di raccontare con un linguaggio concreto, immediato e molto vicino al mondo dell’infanzia temi importanti e fondamentali, e lo fanno senza cadere in luoghi comuni. È il caso di questo racconto di Ulf Nillson. Tre piccoli amici trovano in giardino un bombo morto e decidono di organizzargli un
funerale. Da qui l'idea di mettere in piedi un'efficiente agenzia funebre per animaletti. Ognuno dei tre bambini si specializza in un compito: chi scava, chi recita una poesia, chi piange. Una storia curiosa e tenera che affronta un argomento delicato con spontaneità e leggerezza.

Titolo: Come abbracciare un riccio
Autore: Jana Bauer
Editore: Sinnos
Riccio ha un grande desiderio: ricevere un abbraccio da qualcuno. Peccato però che nessuno sia disponibile a darglielo. Tutti gli animali che incontra si inventano una scusa per fuggire a gambe levate perché, si sa, con i suoi aculei Riccio non è uno che si può abbracciare facilmente. Ma ecco che Pepe decide di aiutare Riccio con marchingegni ed espedienti per superare le sue spine. E a questo punto ne succedono delle belle… Un racconto di grande dolcezza che invita a guardare oltre gli stereotipi.

CLASSE TERZA

Titolo: Il mare dappertutto
Autore: Nadia Terranova
Editore: Emme edizioni
In un giorno di pioggia una bambina si avvia verso la scuola; nella sua testa sono ancora presenti i sogni fatti durante la notte. Nelle pozzanghere lungo la strada le sembra di riconoscere balene, delfini, galeoni. E su uno di quei galeoni c'è un pirata. Ma chi sarà? Forse quello di cui le ha parlato la nonna? Una storia intrisa di fantasia e memoria, nella quale il legame indissolubile tra nonna e bambina gioca un ruolo fondamentale nella ricerca di senso tipica della crescita.

Titolo: Il tuo nido il mondo
Autore: Carl Norac
Editore: Topipittori
Desideravo moltissimo inserire la poesia tra i suggerimenti di lettura di libri per quest'estate. E questa raccolta di Carl Norac me ne offre pienamente l’occasione. Poesia è respirare aria fresca, giocare con le parole saltellando di sasso in sasso. O, come scrive Norac, una poesia è “semplici sguardi, un sussurrare, un certo modo di accarezzare un'ala”. Mi piace pensare che si possa decidere di leggere la poesia in diversi momenti della giornata, quando magari cerchiamo la risposta a qualche domanda. Un po’ come quei libri delle risposte che trovi appoggiati sulla credenza a casa della zia e non puoi fare a meno di aprire. Per me la poesia è anche questo, una risposta al momento giusto. Le dolcissime illustrazioni di Anne Herbauts accompagnano il lettore in una
passeggiata tra alberi, farfalle, alte montagne e spruzzi d'acqua. La traduzione è affidata a Silvia Vecchini.

Titolo: Il canto dei merli
Autore: Katya Balen
Editore: Anicia
Ho cercato questo libro dopo aver letto Ottobre, Ottobre di Katia Balen di cui parlerò tra i suggerimenti per la classe Quinta. Completamente folgorata dallo stile dell’autrice, ho ricercato altre traduzioni italiane dei suoi libri. E ho trovato questa. Dopo un terribile incidente Annie non riesce più a suonare il flauto e abbandona la musica
che tanto ama. Le sue giornate sono fatte di silenzio e rabbia, che trasferisce anche sulla madre. La conoscenza di Noah e la scoperta del meraviglioso canto dei merli le aprirà lo sguardo e le farà vedere tutto con occhi diversi. Un racconto che parla di rivincita e resilienza grazie all'incontro tra anime apparentemente diverse.

CLASSE QUARTA

Titolo: Tuono
Autore: Ulf Stark
Editore: Iperborea
Mi è davvero difficile non inserire anche tra le proposte di libri di quest’anno un racconto di Ulf Stark. Sarà per la mia passione per gli autori svedesi (lui in particolare), sarà per il suo stile inconfondibile o per la dolcezza che dissemina qua e là con i suoi personaggi e le sue parole. Fatto sta che stavolta la scelta ricade su Tuono. Il piccolo Ulf abita a pochi passi dalla casa di Tunessun, detto Tuono, un omone grande e grosso, sempre arrabbiato e con la camicia a fiori color sangue. La decisione di compiere un'impresa eroica nel giardino di Tuono, si rivelerà forse decisiva per Ulf nel tentativo di riconquistare l'amicizia dell'amico Bernt. Ma soprattutto lo porterà a conoscere davvero Tuono che, più che un gigante, è solo un uomo grande e grosso, molto arrabbiato e con una grande passione per la musica.

Titolo: Klaus e i ragazzacci
Autore: David Almond
Editore: Sinnos.
Un libro all'apparenza piccolo (nel formato), ma dal contenuto enorme. Un racconto accessibile anche grazie al font leggimi di Sinnos, accompagnato dalle illustrazioni di Marianna Coppo, dolci e incisive allo stesso tempo.
Londra; dei ragazzini molto intelligenti, ma un po’ monelli, si fanno chiamare I ragazzacci. Oltre a giocare a calcio, fanno anche atti di vandalismo nel quartiere. Il loro capo è Joe, che riesce a dettare legge convincendo i ragazzacci a fare ciò che vuole. Ma un giorno arriva Klaus, un ragazzino proveniente dalla Germania dell’Est, dalle doti straordinarie: gioca benissimo a calcio e impara l'Inglese in sole due settimane. Joe cerca di convincere anche lui ad entrare a far parte della banda, ma Klaus ha le idee molto chiare e sa esattamente cosa vuole. Un racconto dai toni a tratti graffianti, che mette in luce l’importanza di pensare con la propria testa.

Titolo: L’ultimo bisonte
Autore: Annalisa Camilli
Editore: La nuova frontiera Junior
D'accordo, andiamo verso l'estate e, apparentemente, questo racconto non ha nulla a che fare con il sole e con il caldo. Le vicende si svolgono nella foresta gelida e innevata. Ma è un racconto che parla di calore umano, di tenacia e forza di volontà. Credo che ogni momento sia quello buono per parlarne. Oltretutto, se consigliato tra le letture estive, questo racconto può essere ripreso una volta rientrati in classe, da settembre, per strutturare un percorso che parli proprio di accoglienza. Benin e i suoi fratelli arrivano con i genitori ai confini europei dopo aver lasciato la casa e gli affetti ingannati dalla proposta di un viaggio in aereo. Si ritrovano bloccati nella foresta
in pieno inverno insieme a migliaia di altre famiglie truffate come loro. Dovranno quindi organizzarsi in piccoli gruppi per attraversare la frontiera senza essere respinti dalle guardie. Nella neve e nel gelo rischieranno di morire, ma i racconti del papà sui leggendari bisonti che popolano la foresta, aiuteranno i bambini a superare la paura e a resistere. La tematica di questo racconto potrà essere affrontata ulteriormente, una volta rientrati a scuola, attraverso la lettura di un altro testo che ho inserito qui tra i suggerimenti di lettura per la classe quinta, ovvero Il sentiero degli orsi di Francesco d'Adamo.

CLASSE QUINTA

Ed eccoci arrivati alle proposte di libri per i nostri alunni di classe quinta. Parto proprio da una novità fresca fresca appena citata, ovvero:

Titolo: Il sentiero degli orsi 
Autore: Francesco D'Adamo
Editore: Mondadori
Con il suo stile di scrittura, estremamente pulito e lineare, D’Adamo racconta l'estate di Caterina, una ragazzina che segue di malavoglia i genitori per le vacanze in montagna. Non c'è campo, non ci sono ragazzi della sua età e per Caterina le prospettive non sono confortanti. Ma ecco l'incontro con Kiko e Kiki, un'orsa e il suo cucciolo che rischiano di essere abbattuti. Per Caterina quell'estate apparentemente insignificante assume un'importanza inattesa. Insieme a Matias, un ragazzo del luogo, troverà uno stratagemma per portare in salvo i due animali
avventurandosi lungo l'antico Sentiero degli orsi. Caterina si troverà a dover affrontare le proprie paure scoprendosi molto più coraggiosa di quanto pensava. E quando nel bosco lei e Matias si renderanno conto di non essere soli, il tutto si farà ancora più grande ed emotivamente coinvolgente. Lungo il sentiero incontreranno infatti alcuni profughi, in fuga dal proprio paese in guerra. E allora il coraggio servirà per aiutare chi è molto meno
fortunato di loro.

Titolo: In fondo al crepaccio
Autore: Katia Centomo
Editore: Einaudi ragazzi
Da grande amante della montagna non potevo non inserire anche quest’anno una storia ambientata sulle alte vette. È la storia di Brigitte, per gli amici Bibì, che nella notte del 31 marzo 1996 svanì nel nulla inghiottita dal ghiacciaio Des Grandes Murailles. Ed è anche la storia di Lucio, guida del Cervino, che tenta l’impossibile per salvarla. Entrambe raccontate dalla voce di un giovane ragazzo che presta servizio al rifugio Teodulo e che ha imparato presto ad appassionarsi di storie di montagna. Un’avventura estremamente avvincente, narrata in perfetto stile Einaudi Ragazzi.

Titolo: Ottobre, Ottobre
Autore: Katya Balen
Editore: Einaudi ragazzi.
Chiudo questa mia carrellata di suggerimenti di lettura con un piccolo, grande capolavoro. Un testo che mi sento di consigliare a lettori forti e appassionati. Ottobre, Ottobre è un romanzo che cattura fin dalle prime righe per la ricerca lessicale e la meravigliosa inclinazione a descrivere sensazioni e stati d’animo con estremo realismo,
tanto da renderli quasi tangibili. Ottobre e suo padre vivono nella foresta, lontani dal resto del mondo e vicini alla natura incontaminata. Selvatici e pieni di conoscenza. Nella casa del bosco infatti ci sono tantissimi libri con cui Ottobre cresce e si alimenta. Un pomeriggio d’autunno Ottobre salva un piccolo barbagianni e decide di prendersene cura. Ma proprio quando tutto sembra andare nella direzione desiderata, un repentino cambiamento scuote e sconvolge la vita della ragazzina. Il padre rimane gravemente ferito in un incidente e Ottobre si trova costretta a seguire in città la madre che lei odia. Lì si sente completamente sradicata, ma poco a poco scoprirà di poter trovare, anche in quella nuova realtà, dei punti di contatto con il suo mondo interiore. Un romanzo intriso di bellezza e di poesia, dove si incontrano la forza travolgente della natura, l’amore e la fiducia nel domani.

CATEGORY: 1