Nostro Figlio

Giochiamo con la geometria

Stampa
Giochiamo con la geometria
Getty Images

È una sfida divertente e movimentata per entrare nei panni dei poligoni rappresentandoli con i corpi e calcolandone l'area

Quest’ultima sfida matematica dell’anno scolastico è veramente particolare e non mette in azione solo le menti ma anche…le gambe. Si tratta di entrare nei panni dei quadrilateri rappresentandoli con i corpi e calcolandone l’area. Innanzitutto è necessario impadronirsi delle armi del mestiere, ovvero delle formule delle aree andando a scovarle nei forzieri della geometria piana. E poi ovviamente occorre avere ben chiara la differenza tra un trapezio e un deltoide, tra un rombo e un rettangolo. Ecco la serie di poligoni su cui gli alunni si cimenteranno in questa sfida:

  1. Trapezio scaleno
  2. Trapezio isoscele
  3. Trapezio rettangolo
  4. Romboide
  5. Deltoide
  6. Rombo
  7. Rettangolo
  8. Quadrato

Dividete la classe in squadre

Gli alunni per questa sfida si suddivideranno in squadre di 4 o 5 componenti, preferibilmente di 4. Ad esempio in una classe di 16 si faranno 4 squadre da 4 ma in una da 18 ce ne saranno 2 da 4 e 2 da 5. Occorre un pavimento a piastrelle all’interno oppure anche all’esterno della scuola. Va bene anche una scacchiera gigante.

Giocherà una squadra per volta sorteggiando il poligono da rappresentare tra i cartoncini in cui saranno scritti i nomi degli 8 quadrilateri. Gli alunni dovranno rappresentare i 4 vertici del poligono sorteggiato ponendosi in modo corretto all’interno di alcune piastrelle. Lo si può fare con due diverse modalità da concordare: parlandosi, oppure solo a gesti trovando l’accordo dei membri del gruppo. Se il poligono rappresentato sarà corretto, i componenti del gruppo, senza spostarsi dalle piastrelle, dovranno calcolare l’area che ovviamente risulterà come unità di misura in piastrelle.

I calcoli, del resto semplici, si faranno a mente sul posto e una volta trovato l’accordo tra i “ragazzi vertici” il portavoce eletto del poligono annuncerà il risultato. Saranno calcolate anche le piastrelle su cui si trovano i ragazzi che rappresentano i vertici e non solo quelle che li separano.

Come funziona il punteggio

Ad ogni poligono esatto un punto così come ad ogni area corretta. Si passa poi alla seconda squadra e così via fino all’ultima. Si potrà decidere preventivamente su quante manches articolare la sfida. Ogni cartoncino estratto deve essere rimesso nel mazzo e potrà eventualmente presentarsi di nuovo. Nel caso di squadre di 5 alunni ci si darà il cambio ad ogni manches per permettere la partecipazione di tutti.

Nell’immagine sotto le ragazze rappresentano ad esempio un rombo con diagonali di 3 e 5 piastrelle quindi area di 7, 5 piastrellegeometria

CATEGORY: 1