Nostro Figlio

Estate e insegnanti: 10 libri da leggere in vacanza

Stampa
Estate e insegnanti: 10 libri da leggere in vacanza
Shutterstock

L'estate rappresenta l'occasione giusta per fare scorta di spunti, imparare qualcosa di nuovo e, perché no, staccare un po' la spina. Ecco alcuni consigli di lettura per tutti gli insegnanti

L’estate è tempo di riposo, di ozio anche per gli insegnanti ma nessuno di noi riesce veramente a dimenticarsi (per fortuna) il proprio mestiere. E così questi mesi senza bambini in classe sono un tempo prezioso per formarsi, per imparare, per viaggiare, per raccogliere le forze per poi tornare in aula con nuovi progetti e nuove idee.
I libri, sono senz’altro, dei compagni di viaggio indispensabili che si possono portare al mare, in montagna, al lago, in giro per città o possono essere un modo per restare a casa aprendo le porte ad altre esperienze. Abbiamo selezionato per voi dieci libri (che parlano di scuola e non) da leggere quest’estate.

Riprendiamoci la scuola. Ora o mai più di Sabrina Carreras. (Chiarelettere)

Se cercate qualche idea per ricominciare l’anno scolastico questo è il libro per voi. Sabrina Carreras, attraverso le storie di piccoli e grandi innovatori che da tempo, con ingegno e dedizione, si adoperano per trovare soluzioni a problemi antichi e sfide inattese ci racconta di insegnanti, presidi, amministratori, architetti, pedagogisti che stanno provando a cambiare il nostro sistema d’istruzione con il loro impegno personale. Le loro storie d'innovazione parlano anche d'altro: di chi combatte contro la mafia e l'indifferenza per costruire un asilo alla periferia di Palermo; di chi progetta scuole più sicure e sostenibili; di chi sfida le regole per togliere i ragazzini dalla strada; di chi in aula smonta quegli stereotipi che fanno credere che la matematica non sia cosa da femmine e l'insegnamento alla materna mestiere per maschi; di chi studia le nuove scoperte delle neuroscienze per rendere l'apprendimento più efficace.

Educare alla complessità di Antonio Giacometti (Lamantica edizioni)

Questa piccola casa editrice ha il merito di aver pubblicato un libro, altrettanto piccolo, che ha il pregio di porre al centro un tema che ogni insegnante dovrebbe avere a cuore: la complessità. Giacometti che nella vita è un musicista, abbandona per qualche pagina l’argomento che più gli sta a cuore, per accompagnarci in un viaggio attraverso l’educazione che oggi più che mai non può essere vista attraverso semplificazioni ma con la grazia della complessità.

Vai al posto di Valentina Petri (Rizzoli)

Se volete farvi due risate pensando alla scuola, questo è il libro da mettere in valigia. L'anno scolastico per la prof Valentina è pieno di novità: alcune belle, come la cattedra sospiratissima e una nuova prima tutta da conoscere, altre meno, come due quinte improvvisamente accorpate. Per risparmiare sugli insegnanti e a un passo dalla maturità, si è deciso di mettere insieme classi di indirizzi diversi con lo stesso programma di italiano. E così lei si ritrova a gestire una quinta di Moda, popolata di sole fanciulle, innestata con gli elettricisti casinisti, in un calderone imprevedibile che ha tutti gli ingredienti di una maionese destinata a impazzire. Mentre la prima è un'adorabile classe di pulcini che stanno imparando a camminare, i suoi alunni di quarta non cedono di un passo dal solito caos: Missile in fuga nei corridoi, Basito che si perde in giro per Roma, Amebo che lo ritrova anche se è rimasto in Piemonte...
Tra foto a tradimento e bodyshaming, trappole e chiarimenti, le collaborazioni più inaspettate sbocceranno per lasciare tutti a bocca aperta, inclusa la prof. Dopo due anni di didattica a distanza, in cui i ragazzi, più di chiunque altro, hanno sofferto la socialità filtrata dagli schermi, Valentina Petri ha scritto una spassosa storia di ordinaria follia, che ci racconta come, tra tutti gli insegnamenti che ci dà la scuola, lo stare insieme è senza dubbio il più bello.

La scuola bloccata di Andrea Gavosto (Laterza)

Oggi in Italia uno studente su due non raggiunge un livello adeguato di competenze al termine degli studi. Il sistema scolastico continua a essere solcato da profonde disuguaglianze territoriali, sociali e di genere. La scuola richiede cambiamenti sostanziali su ciò che si insegna, su come si insegna e su chi lo insegna. Perché è così difficile innovarla? Un libro-provocazione da leggere in vacanza con il tempo giusto per meditare sulle parole e i numeri che un esperto come il direttore della fondazione “Giovanni Agnelli” ci offre con questa sua opera.

C’era due volte il barone Lamberto di Gianni Rodari (Einaudi ragazzi)

Un libro per ragazzi che va letto anche dai docenti. In mezzo alle montagne c'è il lago d'Orta. In mezzo al lago c'è l'isola di San Giulio. Sull'isola c'è la villa del barone Lamberto, un signore molto vecchio, molto ricco, sempre malato. Le sue malattie sono ventiquattro, e solo il fedele maggiordomo Anselmo è in grado di ricordarsele tutte... Ma ecco che intanto piombano sull'isola il perfido nipote Ottavio, che mira ad impadronirsi dell'eredità, e una gang di banditi decisi a rapire il barone e a chiedere un riscatto enorme. Le storie di Rodari offrono divertimento e una girandola di situazioni e personaggi esilaranti: un modo di comprendere questo nostro mondo. Consiglio di lettura: il libro può essere propedeutico ad una tappa all’isola di San Giulio, splendido angolo del lago abitato da monache di clausura. Se arrivate all’ora della preghiera potete avere la fortuna di ascoltare le loro voci arrivare dal monastero.

Falcone e Borsellino non sono un aeroporto di Carlo Carzan e Sonia Scalco (Caminito)

Il 19 luglio 1992 ricorre il trentesimo anniversario della strage di via D’Amelio a Palermo. Se qualcuno di voi sta per andare in Sicilia può buttarsi nella lettura di questo libro interattivo. Le pagine scritte da Carzan e Scalco infatti chiamano il lettore a mettersi in gioco, a dare il suo contributo, a rispondere a degli interrogativi significativi per comprendere meglio quanto è accaduto nel 1992. Non diamo mai per scontato, infatti, che nessuno dei nostri alunni era ancora nato trent’anni fa.

Le dimore di Dio di Franco Cardini (il Mulino)

Meglio dirlo subito: non è un libro da spiaggia ma è un testo che può aiutare ogni docente a comprendere meglio il valore simbolico nell’opera d’arte. Cardini, uno dei più grandi esperti, ci accompagna per mano in un viaggio tra templi, sinagoghe, chiese, montagne sacre, basiliche e santuari per offrirci tutti gli arnesi necessari per diventare degli esperti d’arte riuscendo così a tradurre il tutto ai bambini e agli adolescenti.

Italia sacra, straordinaria e misteriosa. Viaggio per esploratori dell’anima di Luigi Ferraiuolo (San Paolo)

Un libro da vacanze on the road. Dove si trovano, in Italia, le "chiese delle ossa"? Dove si venera la Madonna dei femminielli? E la Madonna della 'ndrangheta? E dove sono le città sotterranee? E i parchi dell'orrore e della meraviglia? La tomba di Dracula o la spada di Re Artù? Che cos'è il caseum lodigianum? Dove si svolgono i riti di sangue più straordinari al mondo? Dove possiamo assistere alla danza dei coltelli e qual è il suo significato? Dove si trova il cimitero degli eretici? Qual è il segreto della Sacra di San Michele? Italia sacra, straordinaria e misteriosa è il racconto con dovizia di particolari di un viaggio attraverso i luoghi più affascinanti e misteriosi della Penisola. Una vera caccia al tesoro nelle meraviglie più nascoste d'Italia alla maniera di Indiana Jones. Scopriremo così che l'avventura esiste ancora nonostante la concorrenza dei telefonini.

Camminare l’antifascismo. La memoria come ribellione all’ordine delle cose di Lorenzo Guadagnucci (Edizioni Gruppo Abele)

Un piccolo gruppo di donne, uomini e ragazzi partecipa a una Camminata per la pace da Monte Sole a Sant'Anna di Stazzema, luoghi della Resistenza e delle stragi di civili fra le più feroci del periodo della guerra di Liberazione. Fra silenzi, riflessioni, ricordi e fortissime emozioni, prende via via corpo la domanda cruciale che ciascuna e ciascuno si porta dentro: «Che cosa significa - oggi - dichiararsi antifascisti?». Le risposte sono difficili, sofferte e per nulla scontate, ma alla fine convergono: impegnarsi con i fatti nella costruzione di un mondo liberato dagli orrori del Novecento, che ancora incombono, magari con altre forme, ma che fingiamo di non vedere. Un libro che può darci l’opportunità, l’idea di fare la stessa camminata e…magari porsi le stesse domande da insegnante.

Nuvolario. Atlante delle nuvole di Sarah Zambello e Susy Zanella (Nomos edizioni)

È vero che c’è la siccità ma le nuvole, quando ci sono, possono farci vare un viaggio. Tutte hanno la loro forma e tutte hanno il loro nome. Questo simpatico atlante ci permette di coprirle una ad una e chissà magari di fare un lavoro sulle nuvole in scienze o geografia, una volta tornati in classe.

CATEGORY: 1