Nostro Figlio

A Campobasso si sperimenta la didattica laboratoriale e attiva (progetto Didattica da fuoriclasse)

Stampa
A Campobasso si sperimenta la didattica laboratoriale e attiva (progetto Didattica da fuoriclasse)
Shutterstock

Sperimentazione pedagogico-didattica all'I.C. Igino Petrone di Campobasso per guidare ogni studente nella costruzione del proprio apprendimento.

«Tutto il male che si dice della scuola fa dimenticare il numero di bambini che ha salvato dalle tare, dai pregiudizi, dall’ottusità, dall’ignoranza, dalla stupidità, dalla cupidigia, dall’immobilità o dal fatalismo delle famiglie», scrive Daniel Pennac nel suo Diario di Scuola.

Una frase che descrive l'azione della scuola, da sempre anticamera del futuro, che percepisce i bisogni, analizza l'evoluzione della società e si organizza per stimolare e condurre i futuri cittadini ad acquisire gli strumenti e le competenze necessarie per costruire la propria vita personale, professionale e sociale, rimuovendo ogni vincolo (art. 3 della Costituzione Italiana).

Nel futuro sarà dunque essenziale fornire non solo competenze chiave di cittadinanza ed europee ma anche competenze relazionali per essere pronti a inventare tipologie di professioni che richiedono flessibilità, creatività e resilienza per affrontare sfide impreviste.

Il progetto "Didattica da fuoriclassesi basa su percorsi individuali di crescita

La pandemia, alla stregua di un'inclemente lente di ingrandimento, ha sottolineato fragilità e potenzialità del nostro sistema scolastico, che ha subito una trasformazione profonda. L'Istituto Comprensivo Igino Petrone di Campobasso ha fatto tesoro dell'esperienza vissuta, che ha stimolato i professionisti a rimettersi in gioco, abbandonando il ruolo di “saggio in cattedra” e progettando “sceneggiature didattiche” ideate in modo da guidare ogni studente nella costruzione del proprio apprendimento.

La scelta del percorso è uno strumento importante per attivare la motivazione intrinseca dell'alunno e predisporlo all'apprendimento. Il concetto di classe si disgrega e ogni studente si iscrive al corso desiderato, che frequenterà con ragazzi appartenenti a diverse classi. Ciò ha consentito a ciascuno di scegliere i percorsi ritenuti appassionanti e corrispondenti alle proprie attitudini, all'interno di un vero e proprio “paesaggio didattico”.

Laboratori per tutte le classi, dalla primaria alla secondaria di primo grado

La sperimentazione Didattica da...Fuoriclasse ha coinvolto tutti i gradi scolastici, offrendo una didattica centrata sullo studente, capace di renderlo protagonista e co-costruttore delle sue conoscenze e abilità, ma soprattutto dell’evoluzione delle sue competenze e soft skill.

L'intero istituto si è mobilitato, organizzando tre laboratori per la scuola dell’infanzia; quattro laboratori per le classi I e II della scuola primaria; sette laboratori per le classi III-IV-V della scuola primaria; un laboratorio-ponte per la V classe della scuola primaria e le classi della scuola secondaria I grado; nove laboratori per la scuola secondaria di I grado. Tutti i laboratori, curricolari e basati su metodologie attive e innovative, hanno permesso di testare nuovi paradigmi didattici e valutativi.

Tanti i laboratori attivati sulle materie più svariate ma tutte molto attuali: Stem, teatro, giornalismo, coding, riciclo, esplorazioni in città ecc.

Il progetto "Didattica da fuoriclasse" ha visto la partecipazione delle associazioni e imprese della zona. Condiviso anche con le famiglie

Molte attività sono state progettate dai professionisti della scuola in accordo con associazioni culturali, sociali, industrie, piccole medie imprese, insomma luoghi di lavoro e di cultura che si sono trasformati in ambienti di apprendimento innovativo e condiviso tra scuola e territorio. Tutti impegnati nel co-progettare e partecipare al percorso di crescita degli studenti dell'Istituto Petrone.

E le famiglie? Anch'esse protagoniste attive sia nella scelta che nella valutazione del sistema organizzativo della sperimentazione. Ragazzi, genitori e docenti hanno avuto modo di riflettere sull'azione sperimentale messa in atto e di esprimere il proprio punto di vista in un'ottica di continuo miglioramento.

Estate fuoriclasse: prosegue la fase due del progetto sperimentale

La seconda fase della sperimentazione si svolge d'estate ed è un’azione di progettazione didattica verticale e condivisa, che vuole concretizzare l’art. 31 della Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che sancisce, per ogni bambino/a e ragazzo/a, “il diritto al riposo e al tempo libero, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età […]”. Estate fuoriclasse offre agli alunni di tutto l'istituto Petrone, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di I grado, compiti di realtà simili, graduati opportunamente per ciascun livello scolastico, da documentare all’interno di una bacheca virtuale di classe.

Le linee d’azione dell’esecuzione del compito e lo strumento di documentazione sono state scelte oculatamente e calibrate sulle esigenze e sulle competenze in sviluppo del singolo segmento e grado scolastico. L'Università degli Studi del Molise, tramite il gruppo di ricerca INSIDE del Dipartimento SUSEF, ha osservato le azioni messe in campo dall'istituto, ha supportato i professionisti con un qualificato confronto e vedrà l'evoluzione del percorso anche durante il prossimo anno scolastico.

Per saperne di più: Didattica da fuoriclasse

CATEGORY: 1